QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SANSEPOLCRO
Oggi -1°6° 
Domani -2°9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
venerdì 09 dicembre 2016

Attualità mercoledì 20 gennaio 2016 ore 15:13

La Sinistra contesta il regolamento urbanistico

In vista del Consiglio Comunale il gruppo “La Sinistra” interviene sull'urbanistica: “Interventi in collina ed eccessiva attività edificatoria"

SANSEPOLCRO — Nel Consiglio comunale di giovedì si discuteranno le modifiche al regolamento urbanistico. Alla vigilia dell'appuntamento intervengono i consiglieri del gruppo "La Sinistra", Gabriele Marconcini e Danilo Bianchi.

"Tutta la città può dunque tirare un respiro di sollievo nel veder ultimare uno strumento che dovrebbe contribuire a sbloccare un territorio che nell'ultimo decennio è rimasto incagliato in un complesso groviglio di difficoltà amministrative ed economiche - scrivono i consiglieri comunali -Tuttavia i nodi da sciogliere sono ancora molti e il lavoro che il Consiglio dovrà svolgere non sarà certo semplice.

Poi i consiglieri di minoranza entrano nel merito delle questioni del regolamento e segnalano alcuni casi a loro giudizio da rivedere: "Tra questi rientrano le trasformazioni previste nella collina, sulle quale si sono espresse negativamente sia la Regione Toscana che la Provincia di Arezzo: tali aree infatti, soprattutto su quelle ricadenti all'interno del vincolo paesaggistico, rappresentano un'importante risorsa culturale che sarebbe compromessa definitivamente se si procedesse ad approvare tali trasformazioni. Un altro aspetto di ordine generale che dovrà essere ben ponderato è quello relativo ai dimensionamenti complessivi sul totale del P.S. che sulla bozza riepilogativa sono attestati su un valore del 57%: troppo, decisamente troppo se si considera che normalmente tale parametro si colloca su valori massimi del 35%. Infine tra le tante osservazioni che saranno analizzate sarebbe opportuno soffermarsi, di volta in volta, su singoli casi piuttosto controversi sulla quale ci piacerebbe quantomeno ricevere delle rassicurazioni: uno tra tutti, citato in questa sede a mo' di esempio, è il cosiddetto Truck Center della TR 15, un polo di interscambio per autotrasportatori che ricoprirà di cemento un'area verde per la quale, invece, non sarebbe difficile prevedere una funzione più congruamente sostenibile (impianti sportivi, verde pubblico, ecc.).? Da questo punto di vista, secondo noi le risposte che fin qui sono state elaborate appaiono piuttosto carenti. Per questo ci auguriamo che la discussione in Consiglio ci possa ancora consentire di lavorare congiuntamente per il futuro della nostra città."

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Lavoro

Attualità