QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SANSEPOLCRO
Oggi 14°24° 
Domani 11°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
lunedì 30 maggio 2016

Attualità lunedì 25 gennaio 2016 ore 13:37

La Sinistra di Sansepolcro sul tema dei rifiuti

Secondo La Sinistra l'immobilismo della Giunta e la scarsa sensibilità di alcuni cittadini affondano la raccolta differenziata

SANSEPOLCRO — Secondo La Sinistra l'immobilismo della Giunta e la scarsa sensibilità di alcuni cittadini affondano la raccolta differenziata. In un comunicato gli esponenti del movimento scrivono: "Aprire un cassonetto dell'indifferenziata e trovarci dentro rifiuti di cartone che senza alcuna fatica aggiuntiva potevano essere gettati nel vicino cassonetto, nuovo di zecca, con su scritto “Carta e cartone". E' accaduto anche oggi e purtroppo, come diversi altri nostri concittadini potranno confermare, nella nostra città certi atteggiamenti di scarsa sensibilità sono piuttosto diffusi. Del resto anche secondo i numeri ufficiali in dieci anni il nostro comune è passato da livelli di differenziata che superavano il 40%, ad una quota che annualmente si attesta tra il 36 e il 37 %; un dato che si colloca al di sotto di ogni aspettativa e che fa registrare un trend in netta controtendenza rispetto a quasi tutti gli altri comuni d'Italia, dove negli ultimi anni la raccolta differenziata è aumentata quasi ovunque.

In merito a questo tema, non possiamo fare a meno di far notare che lo scorso ottobre è stata approvata all'unanimità una nostra mozione che chiedeva di favorire la raccolta differenziata, sia attraverso campagne di sensibilizzazione, sia tramite l'applicazione di regole e controlli più severi (in merito si veda la Delibera di Consiglio n. 133 del 14/10/2015). Perché ad oggi non è ancora stato dato alcun seguito a quanto deliberato? Poniamo questa domanda con la piena consapevolezza che certe misure potrebbero far perdere consensi e a pochi mesi dalle elezioni nessuno vuole correre questo rischio; tuttavia siamo altrettanto convinti che in certi casi è meglio essere impopolari che incivili."

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Lavoro

Attualità

Attualità