QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SANSEPOLCRO
Oggi -4°9° 
Domani -2°3° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
mercoledì 19 dicembre 2018

Attualità lunedì 14 novembre 2016 ore 12:41

Il Comune partecipa al bando “Città Murate"

Una grande opportunità per recuperare il bastione di Santa Lucia, al centro del progetto di riqualificazione



SANSEPOLCRO — "Il recupero degli orti interni alle mura cittadine era ed è uno degli obiettivi di questa Amministrazione. Quando abbiamo appreso del bando regionale “Città murate”, abbiamo quindi deciso di partecipare con un progetto che preveda la riapertura e riqualificazione dei vecchi orti collocati sopra il tratto di mura urbiche che va da Porta del Ponte alla stazione ferroviaria." Così Luca Galli, vicesindaco e Assessore all’Urbanistica del Comune di Sansepolcro, introduce il progetto intitolato “Tra il bastione di Santa Lucia e gli orti di Santa Chiara: la valorizzazione di un tratto del circuito murario di Sansepolcro”.

Approvato in via definitiva lo scorso 19 ottobre, il piano di lavoro prevede opere per circa 250.000 euro che, in caso di vittoria del bando, sarebbero finanziati per l’80% dalla Regione Toscana in virtù della Legge regionale n°46 del 1 agosto 2016 volta a contribuire alla valorizzazione del patrimonio storico e culturale del territorio, con particolare riferimento alle “mura storiche e agli edifici in esse inglobati o ad esse connessi, alle torri e ai castelli, mediante ripristino dell’accessibilità dei luoghi e la creazione di percorsi culturali”.

"Le risorse sarebbero ripartite tra la ristrutturazione della cinta muraria e i lavori per poter destinare i 6.000 metri quadri di giardino pensile ad orti sociali e parco pubblico con la riqualificazione delle strutture - precisa Galli - un progetto dal forte carattere culturale, se pensiamo che tornerebbe a rendere fruibile uno spazio nelle mura della nostra città chiuso da anni e che solo pochi cittadini hanno avuto la fortuna di visitare, ma anche fortemente sociale con la predisposizione di orti anche per chi ha difficoltà motorie di vario livello."

La proposta ha affascinato fin da subito diversi professionisti locali e non che hanno collaborato alla stesura del piano di lavoro in via del tutto gratuita. "Il grande entusiasmo ha contribuito alla realizzazione di un progetto di ottimo livello - conclude il vicesindaco - questo ci fa sperare di poter essere tra gli assegnatari del finanziamento, anche se si tratta di soli 800.000 euro in tutta la Regione."



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca