comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SANSEPOLCRO
Oggi 18° 
Domani 11°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
martedì 29 settembre 2020
corriere tv
Coronavirus, Burioni: «Per ostacolare il virus servono le giuste precauzioni. Dipende da noi»

Sport domenica 09 agosto 2020 ore 10:05

Michelin Le Mans Cup, Piccini sul trono

In Belgio il pilota di Sansepolcro si è aggiudicato il secondo successo stagionale



SANSEPOLCRO — Ha trionfato Giacomo Piccini nella seconda prova della Michelin Le Mans Cup, corsa sulla pista belga di Spa-Francorchamps al culmine di un duro e spettacolare testa a testa con il sudafricano David Perel.

Secondo successo stagionale per il pilota di Sansepolcro in coppia con Rino Mastronardi, al volante della splendida Ferrari 488 GTE allestita dalla scuderia Iron lynx, squadra di cui Giacomo, assieme al fratello Andrea e a Sergio Pianezzola, è responsabile.

La vittoria è arrivata al termine di un duello durissimo con l’altra Ferrari 488 del team svizzero Kessel Racing, guidata da Michael Broniszewski e David Perel. Nei giri conclusivi la Ferrari 488 di Giacomo Piccini è stata attaccata duramente da Perel. Giacomo si è difeso con grinta e correttamente dagli attacchi del veloce avversario. A due giri dal termine, Perel ha sferrato un attacco decisamente azzardato, con il risultato di un contatto che ha mandato in testacoda Piccini.

Perel per questa manovra è stato penalizzato e Giacomo Piccini ha potuto riprendere la pista, fortunatamente senza danni, e portare a casa il secondo successo della stagione, dopo quello ottenuto due settimane fa sulla pista francese del Paul Ricard.

Con il successo di Spa-Francorchamps, ottenuto anche questa volta dalla pole position, Piccini e Mastronardi guidano la classifica della Michelin Le Mans Cup a punteggio pieno.

Al termine della gara Giacomo si è detto entusiasta: “Il mio compagno Rino (Mastronardi) ha fatto un lavoro fantastico all’inizio della gara, accumulando un buon vantaggio. Quando nei giri finali mi sono trovato a stretto contatto con Perel, ho attuato una guida difensiva e lui ha commesso un errore, ha superato il limite della pista e mi ha urtato. Fortunatamente la mia vettura non ha subito danni ed ho potuto riprendere la gara, tagliando il traguardo in prima posizione. Sono molto felice della vittoria e ringrazio tutta la squadra, Sergio (Pianezzola), Deborah (Mayer), Claudio (Schiavoni) e mio fratello (Andrea Piccini)”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Sport