QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SANSEPOLCRO
Oggi -6°4° 
Domani -9°2° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
domenica 17 dicembre 2017

Cultura martedì 28 marzo 2017 ore 16:20

Un laboratorio teatrale gratuito per gli immigrati

Rivolto a italiani di seconda generazione o immigrati residenti a Sansepolcro e Arezzo, dai 14 ai 90 anni

SANSEPOLCRO — Laboratorio teatrale gratuito rivolto a italiani di seconda generazione o immigrati residenti a Sansepolcro e Arezzo, dai 14 ai 90 anni, finalizzato alla messa in scena dello spettacolo "Gli Uccelli" di Aristofane.

In seguito alla vittoria del Bando Nazionale Migrarti 2017, promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT), l'associazione Culturale CapoTrave/Kilowatt, in collaborazione con l'Associazione Bangladesh Arezzo, Fraternita dei Laici e l'Associazione il Timone offre la possibilità a italiani di seconda generazione o immigrati residenti a Sansepolcro e Arezzo di partecipare ad un progetto di laboratorio teatrale finalizzato alla messa in scena di uno spettacolo ispirato alla commedia "Gli Uccelli" di Aristofane.

Il percorso, condotto da Luca Ricci e Gilda Foni, prevede un incontro settimanale presso l'Associazione il Timone per i residenti a Sansepolcro oppure presso l'Associazione Bangladesh per coloro che abitano ad Arezzo.

Gli spettacoli finali si terranno nel mese di luglio 2017, con una replica in Piazza Grande ad Arezzo, una delle piazze più belle d'Italia e una in Piazza Torre di Berta a Sansepolcro durante la serata che precederà l'apertura della XV edizione di Kilowatt Festival.

Il laboratorio, che vuole valorizzare le capacità e i talenti di ciascuno dei partecipanti, è gratuito, non richiede alcuna specifica competenza in ambito teatrale ed è rivolto ad adulti dai 14 ai 90 anni.

Il testo teatrale su cui lavoreranno i partecipanti, "Gli Uccelli" di Aristofane, racconta di due cittadini ateniesi che, disgustati dal malcostume imperante nella propria città, decidono di fondarne una nuova, assieme alla comunità degli uccelli, dandosi nuove regole per vivere in pace. Un testo ideale per condurre i partecipanti sia a prendere coscienza del proprio ruolo nel contesto sociale di appartenenza sia a riflettere sui temi della cittadinanza attiva, del dialogo e della convivenza tra culture diverse attraverso il metodo del lavoro di gruppo.

I primi incontri ad Arezzo sono fissati martedì 4 e martedì 11 aprile dalle 19:00 alle 22:00 presso l'Associazione Bangladesh, in via Roma 18.

I primi incontri a Sansepolcro avverranno invece presso l'Associazione il Timone, all'Oratorio cittadino in via Mordaci 7, venerdì 7 e venerdì 14 aprile dalle16:30 alle 19:30.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità