QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SANSEPOLCRO
Oggi -3°8° 
Domani -5°7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
lunedì 17 dicembre 2018

Attualità venerdì 20 luglio 2018 ore 13:17

Zona industriale, cresce rete idrica e antincendio

Al via i lavori per l’estensione della rete idrica e antincendio nella zona industriale. Secondo stralcio, convenzione con Nuove Acque



SANSEPOLCRO — Via libera al secondo stralcio di lavori per la riqualificazione della Zona Industriale Alto Tevere S. Fiora. Il nuovo intervento, fortemente voluto dall’amministrazione comunale di Sansepolcro, vedrà l’estensione della rete idrica e antincendio nelle aree produttive di via Divisione Garibaldi, via Carlo Dragoni, via degli Artigiani e nella parte residenziale di via Maestri del Lavoro, via Morton Perez e via Ottolenghi Marri.

“Un grande risultato che siamo felici di annunciare a cittadini e imprese – ha commentato il sindaco Cornioli – In questi mesi ci siamo spesi molto per l’attivazione di un servizio fondamentale nell’ambito di una completa riqualificazione delle nostre aree produttive. Grazie all’importante opera di concertazione portata avanti con la società Nuove Acque e le aziende del territorio, la zona industriale sarà presto munita di strumentazioni essenziali che favoriranno un rilancio in termini di efficienza e sicurezza, potendo fruire delle risorse idriche in modo pratico e ad un costo di assoluta convenienza.”

Nel tempo intercorso tra l’affidamento delle opere ed il loro inizio, sono pervenute al Comune numerose segnalazioni da parte delle aziende della zona nelle quali veniva evidenziata la necessità di dotare il comparto industriale di una rete pubblica idrica ad uso idropotabile ed antincendio.

“L’assenza della rete antincendio rappresentava una grave mancanza per la nostra zona industriale – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Marzi – Dopo anni di attesa, la nostra amministrazione è riuscita a siglare un accordo con la società Nuove Acque Spa attivando questo servizio indispensabile sia per la fornitura di acqua potabile, sia per l’installazione di prese antincendio che verranno messe a disposizione delle aziende che operano nell’area. Si tratta di un grande risultato per il nostro Comune e per le nostre imprese.”

Il progetto prevede la realizzazione di una rete idrica dall’estensione di circa un chilometro e quattrocento metri a servizio di un bacino di circa cinquanta utenze, garantendo una portata di fatto illimitata ed una qualità dell’acqua fondamentalmente controllata e sicura. Ad oggi sono pervenute agli Uffici comunali adesioni per richieste di allaccio alla rete idrica per 40.000 euro da parte di ditte private, che andranno a far parte del quadro economico dell’intervento.

La copertura finanziaria del nuovo stralcio verrà garantita in parte con le economie ottenute da ribasso d’asta e in parte dal finanziamento di Nuove Acque, per l’importo rispettivo di 86.145 euro a carico del Comune per scavi e ripristini e 100.000 euro a carico della società idrica relativamente alla fornitura e posa in opera delle tubazioni, pezzi speciali, cavi ed altri materiali.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità