QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SANSEPOLCRO
Oggi -1°6° 
Domani -2°9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
venerdì 09 dicembre 2016

Attualità martedì 16 febbraio 2016 ore 10:19

“Garantire il segnale Rai in tutti i territori"

La senatrice Donella Mattesini annuncia la presentazione di un’interrogazione al Governo sottoscritta da 15 senatori del Partito Democratico

SANSEPOLCRO — “Garantire il segnale Rai su tutto il territorio nazionale. E’ un impegno che chiedo al Governo affinché si adoperi con la società proprietaria delle infrastrutture e degli impianti per la trasmissione e diffusione televisiva della Rai per garantire l’effettivo accesso di tutti i cittadini al servizio pubblico”, con queste parole la sen. Donella Mattesini annuncia la presentazione di un’interrogazione al Governo.

“In molti territori montani o collinari del nostro paese, ma anche della Toscana e della provincia di Arezzo, il segnale del servizio pubblico non arriva correttamente e ci sono delle vere e proprie zone d’ombra in cui i canali Rai non sono visibili – spiega Mattesini – Con l’introduzione del canone nella bolletta energetica il Governo ha dato una stoccata decisa al fenomeno dell’evasione del canone. Il principio è giusto, pagare meno e pagare tutti, e per questo è doveroso che chi paga possa fruire realmente del servizio. Il problema è stato già posto dall’Uncem (l’associazione dei comuni e delle comunità montane) e anche molte amministrazioni comunali ci segnalano questa problematica.”

Mattesini raccoglie la proposta dell’Uncem per l’istituzione di un tavolo di monitoraggio sulla diffusione del segnale televisivo nelle aree montane e collinari. “Chiedo al Governo se non ritenga opportuno attivarsi, in raccordo con le Regioni, Anci e Uncem, per l’istituzione di un tavolo di monitoraggio sulla diffusione del segnale Rai che individui in maniera esatta le aree che oggi risultano non coperte.”

Infine Mattesini fa una proposta: “dal momento che l’introduzione del canone in bolletta porterà verosimilmente ad un aumento del gettito fiscale derivante dall’imposta, credo che sarebbe opportuno utilizzare una parte di quel gettito aggiuntivo affinché siano potenziati gli impianti di diffusione del segnale Rai e questo sia finalmente ricevuto in tutte le case di tutti gli italiani.”

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Attualità