QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SANSEPOLCRO
Oggi 20°21° 
Domani 20°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
giovedì 01 settembre 2016

Lavoro mercoledì 09 marzo 2016 ore 15:45

Imprenditori agricoli in un labirinto burocratico

Il consigliere regionale Stefano Mugnai attacca l'iter a cui sono sottposte le imprese agricole e in particolare gli agriturismi

SANSEPOLCRO — "L'iter a cui sono sottoposti ad esempio nella presentazione della Segnalazione Certificata di Inizio Attività, o Scia, fa girare la testa solo a leggerlo - osserva Mugnai - per questo chiediamo di rivalutarlo nel segno della semplificazione".

Lo strumento utilizzato per formalizzare l'istanza è quello dell'interrogazione che, nella parte narrativa, riassume ciò che un cittadino che si affaccia al mondo della terra deve fare: "Gli imprenditori agricoli – si legge – presentano Scia presso il Comune attraverso il sistema Star al portale Suap della Regione Toscana. Gli imprenditori presentano la relazione agrituristica su Artea. Sul sistema Artea, all'interno della relazione agrituristica, viene creata una Scia agrituristica identica a quella redatta su Star». Ecco. Messo in musica non sarebbe neanche male, ma dovendosi barcamenare nelle scartoffie, considera Mugnai, «si tratta di un aggravio burocratico e di una possibile fonte di errori".

Ripensiamoci e semplifichiamo, chiede dunque Mugnai che formula i quesiti in maniera che la giunta regionale metta nero su bianco "se ritenga tali attività fonte di spesa, di aggravio burocratico e di disservizio" e "se valuti la possibilità di semplificare le modalità di presentazione delle domande attraverso modifica alla L.R. 30/2003 e il D.P.G.R. 46/2004 che normano il settore agrituristico".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Attualità