QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SANSEPOLCRO
Oggi 14°24° 
Domani 13°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
martedì 22 ottobre 2019

Cronaca martedì 08 ottobre 2019 ore 11:52

Giro di rame, ottone e ferro, sequestri e denunce

Indagini durate mesi hanno portato i carabinieri forestali a scoprire una raccolta e un conferimento non autorizzati di materiali ferrosi



AREZZO — Al termine di lunghe indagini durate circa un anno, i Carabinieri Forestali della Sezione di Polizia giudiziaria della Procura di Arezzo hanno sequestrato 30 autocarri utilizzati quotidianamente per il trasporto di rottami ferrosi e rame, sebbene senza alcuna autorizzazione. 

Si trattava di "un vasto giro" di materiali da considerarsi "rifiuti speciali" che, una volta raccolti, "alimentavano in modo del tutto illecito 6 centri di raccolta della Provincia siti in Arezzo, Valdichiana e Vatiberina", hanno specificato i carabinieri.

Una quarantina le persone coinvolte, italiane e straniere, che "avevano messo in piedi un vero e proprio sistema dedito alla gestione illecita di rifiuti speciali con conseguenti profitti illeciti che fuoruscivano dall’alveo di ogni tracciabilità sia ambientale che fiscale".

I responsabili dei centri di raccolta sono stati denunciati mentre ai "conferitori", su disposizione del Gip, sono stati sequestrati in via preventiva i mezzi utilizzati per trasportare i materiali, come detto trenta autocarri in tutto.

Questa operazione contro il traffico illecito di rifiuti è sicuramente fra quelle più vaste e complesse mai condotte dai Carabinieri Forestali della Provincia di Arezzo.



Tag

Maltempo sul Nord-Ovest: strade allagate e città in tilt

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità