Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:40 METEO:SANSEPOLCRO11°23°  QuiNews.net
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il siparietto di Draghi e il pavone: «Ci accompagna da stamattina, sentiamo cosa dice»

Attualità sabato 10 aprile 2021 ore 12:49

Nuova tratta ferroviaria con Sansepolcro, si può

Silvia Chiassai, presidente della Provincia di Arezzo

La presidente della Provincia Chiassai ha illustrato il progetto al viceministro alle Infrastrutture Morelli. Struttura finanziabile dall'Europa



AREZZO — Collegare in modo diretto e veloce il capoluogo alla Valtiberina per poi estendersi fino a Rimini, proseguire in direzione Venezia e quindi aprirsi un accesso veloce verso i mercati dell'Est Europa. Il progetto della nuova tratta ferroviaria Arezzo-Sansepolcro va in questa direzione. La presidente della Provincia Silvia Chiassai ha illustrato il progetto al viceministro alle Infrastrutture Alessandro Morelli che ha apprezzato e si è detto disponibile ad ulteriori approfondimenti. 

Durante l’ incontro online, al quale hanno anche partecipato il Consigliere di Maggioranza Marco Morbidelli e Mancini Proietti, la Presidente ha avuto modo di illustrare al viceministro, che ne ha preso accurata nota, la bontà dell’ opera e del suo interesse nazionale dal punto di vista strategico. 

Un tracciato di circa 20 km, per diversi tratti in galleria, che offra risposte alla politica nazionale di porre in continuità le attuali reti deboli nazionali rispetto alla linea l'alta velocità, quale stralcio funzionale di un progetto più ambizioso che dovrebbe proseguire da Sansepolcro a Rimini e quindi innestandosi sulla linea adriatica fino a Venezia. Ciò permetterebbe di mettere l'Italia in stretto raccordo con l'Europa dell’ est e dei relativi mercati, alleggerendo il notevole carico passeggeri e merci che transita sull'asse Bologna Firenze Roma, e che sarebbe sicuramente ben vista anche in termini di sviluppo economico nazionale ed europeo. 

Come concordato con il viceministro Morelli, con il Recovery Plan, sia direttamente che indirettamente ai succedanei Recovery fund e alla Next Generation EU, si avrebbe quindi la possibilità di trovare in prospettiva e quindi nei prossimi mesi quelle risorse necessarie a finanziare l’opera.

Il progetto ha trovato il pieno interesse del viceministro che si è reso disponibile ad ulteriori verifiche ed approfondimenti sulla fattibilità.

L’ occasione dell’ incontro, fortemente voluto dalla presidente Chiassai e propiziato anche dal fattivo interessamento del Sottosegretario di Stato Tiziana Nisini, è stata anche quella per informare il viceministro sul grande progetto che ruota attorno a Ponte Buriano.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Numeri altri ad Anghiari e Sansepolcro. Aumenta il contagio in tutta la provincia. Stabile la situazione dei ricoveri. In 61 dichiarati guariti
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità