comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SANSEPOLCRO
Oggi 18° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
lunedì 06 aprile 2020
corriere tv
Coronavirus, in Calabria celebrata la messa con i fedeli nonostante i divieti

Attualità venerdì 20 marzo 2020 ore 15:18

La Città del Diario racconta la "quarantena"

Storie di italiani costretti a stare in casa per l'emergenza sanitaria conservate a Pieve Santo Stefano. Ogni tre giorni una pubblicazione sui Social



PIEVE SANTO STEFANO — Un'iniziativa quanto mai appropriata quella messa in piedi dalla patria del Diario: Pieve Santo Stefano. I racconti, le storie, gli stati d'animo degli italiani pubblicate online sulle pagine social.

L'Archivio diaristico nazionale e il Piccolo museo del diario aprono idealmente le loro porte a chiunque desideri scoprire le storie degli italiani conservate a Pieve Santo Stefano, con la rubrica Italiani in quarantena. Diari dall'isolamento nella quale sarà pubblicata una storia ogni tre giorni a partire da sabato 21 marzo e almeno per un mese (https://www.facebook.com/archiviodiari).

 L'Archivio e il Piccolo museo sono nati per raccogliere le storie della gente comune, anche le più drammatiche e difficili, ed è questo che continueranno a fare anche adesso.

Anche le memorie custodite nella Città del diario possano tenere compagnia agli italiani rinchiusi in casa. 

"Leggerete storie a voi sconosciute che raccontano di altre quarantene e altri isolamenti, di momenti bui che hanno poi lasciato il posto alla luce e alla pace. Sono le storie degli italiani che hanno vissuto le epidemie dei secoli scorsi, l’internamento nei campi di prigionia e nei lager, l’isolamento dietro le trincee, le quarantene in un’isoletta a mezz’ora di mare della città di New York; e che allora, come adesso, aspettavano il bollettino dell’autorità preposta che recitava la conta dei morti, dei contagiati e dei guariti.

Sarà interessante scoprire come gli italiani che ci hanno preceduto vivevano le restrizioni, la paura e la speranza, soprattutto l’urgenza di affidare alla pagina scritta il racconto di quei giorni. 

Buona lettura".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Cronaca