Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:39 METEO:SANSEPOLCRO10°  QuiNews.net
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
domenica 11 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Principe Filippo, colpi a salve di cannone in tutto il Regno Unito

Attualità domenica 28 febbraio 2021 ore 18:44

Due decessi al Borgo, ma il Covid rallenta

Domani riaprono le scuole. Ordinanza per sospendere una classe nel momento in cui uno studente diventa "contatto stretto di un caso positivo"



SANSEPOLCRO — Come ogni domenica, il sindaco di Sansepolcro Mauro Cornioli traccia un bilancio della settimana appena trascorsa con i dati sulla diffusione del Covid e le novità per la popolazione. Ecco il testo del messaggio pubblicato su Fb, in cui si sottolinea il decesso di due cittadini in questi sette giorni e l'ordinanza che accompagna la riapertura delle scuole e che modifica alcune dinamiche. I dettagli:

"Oggi il report della Asl indica 2 nuovi positivi a Sansepolcro. Negli ultimi sette giorni i casi sono stati 40, in diminuzione rispetto alla settimana precedente. Nelle cinque precedenti settimane infatti abbiamo avuto 13, 11, 16, 37, 62 casi.

Da due settimane siamo Zona Arancione decretata dal Ministero della Salute e lo saremo anche la prossima. Probabilmente tra una settimana la Toscana andrà in zona rossa. La provincia di Perugia passa da zona rossa rafforzata a zona arancione rafforzata.

Lo screening, che abbiamo fortemente voluto, ci ha evidenziato un dato significativo: a Sansepolcro 16 positivi su 5000 tamponi circa, e di questi almeno la metà sarebbero stati evidenziati comunque dal tracciamento. Il dato ci dice che il tracciamento è efficace e pertanto da considerarsi veramente eccellente.

Visto il delicato momento - scrive Cornioli -  abbiamo convenuto nell'ultimo consiglio comunale di monitorare giornalmente la situazione con un gruppo allargato a tutti i capigruppo consiliari, dove abbiamo condiviso unanimemente la decisione di riprendere l'attività didattica nelle nostre scuole.

Pensiamo che il ritorno dei ragazzi e dei bambini in presenza sia auspicabile, per consentire loro di riprendere l’attività didattica e sociale a cui tutti teniamo in modo particolare. Sarà emessa un'ordinanza che consentirà al Dirigente Scolastico di sospendere una classe nel momento in cui uno studente diventa "contatto stretto di un caso positivo" e fino al risultato del tampone dello studente che, se negativo, consentirà di riprendere le normali attività. E' un modo ulteriore, oltre i protocolli sanitari, per tenere controllata la situazione e salvaguardare ancora di più la salute di ragazzi, insegnanti e personale scolastico. Fino a ieri quella classe avrebbe continuato l'attività.

A tutte le famiglie che hanno familiari in quarantena - precisa Cornioli - raccomandiamo di isolarli il più possibile visto che potrebbero essere positivi e che altri membri della famiglia possono continuare ad uscire. Ricordo che la situazione è costantemente monitorata dal Comune assieme ad ASL Toscana sud est, Regione Toscana e Prefettura. Il tracciamento da parte del settore Prevenzione della ASL viene effettuato mettendo in quarantena i contatti stretti di sospetti contagi da variante, non più quelli avvenuti negli ultimi 2 giorni ma quelli avvenuti negli ultimi 14.

La situazione della RSA San Lorenzo sta gradualmente tornando alla normalità. Ad oggi è la seguente: non ci sono contagi nuovi da 5 settimane, nessuno degli ospiti è in ospedale; 4 sono nelle strutture di cure intermedie, di cui 3 in buone condizioni e 1 in condizioni più complesse. In questa settimana un ospite che era in condizioni critiche è deceduto. Ricordiamo a tutti che quando si hanno anche dei MINIMI SINTOMI che ormai conosciamo tutti, dobbiamo isolarci, fermare la famiglia per capire l'entità della situazione. Solo con atteggiamenti responsabili possiamo, tutti insieme, uscire da questa pandemia.

Ecco quindi il resoconto che facciamo ogni domenica: dall'inizio della seconda fase dell'emergenza, al Borgo i positivi totali sono 554 (in questa settimana + 40). Dei 554 casi, 420 sono guariti (+ 20 in questa settimana). Gli attualmente positivi sono 121. Di questi, 109 sono in isolamento domiciliare, 8 ricoverati in ospedale e 4 in strutture di cure intermedie. A loro vanno i nostri migliori auguri di pronta guarigione. 

In questa settimana c'è stato il decesso di due nostri concittadini (di cui uno era nella Rsa, come detto sopra). Giungano alle famiglie le più sentite condoglianze. Dall'inizio della seconda fase sono deceduti 13 nostri concittadini.

Per quanto riguarda i nuovi positivi di oggi, nella Sud Est (province di Arezzo, Siena e Grosseto) sono 287, di cui 154 nella provincia di Arezzo (per i quali sono stati effettuati 1092 tamponi). Nell'Aretino, le persone positive in carico sono 1592. Oggi si registrano 45 guarigioni" conclude il sindaco.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Aumentano i contagiati in tutta la provincia di Arezzo. Stabile la situazione negli ospedali. Balzo in avanti del numero dei guariti
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità