Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:54 METEO:SANSEPOLCRO16°30°  QuiNews.net
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
giovedì 17 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Euro2020, paracadutista sullo stadio prima di Germania-Francia: urta un cavo e rischia finire sulle tribune

Attualità lunedì 07 giugno 2021 ore 08:00

Per i bambini c'è il Progetto Michelangelo

Si tratta di una nuova attività fatta di formazione e gioco insieme, nata dalla collaborazione tra Laboratori Permanenti e Comune



CAPRESE MICHELANGELO — Si rinnova la sinergia fra Laboratori Permanenti e il Comune di Caprese Michelangelo: dopo il successo dell’edizione 2019 del laboratorio “Carte in scena“ e il progetto “Giochiamo alla Favole“ del 2020, quest’anno nasce una nuova attività fatta di formazione e gioco insieme, dal titolo Progetto Michelangelo che si sviluppa nei due laboratori “Il Corpo in movimento” e “Statue di carta”, concepiti in sequenza come un’unica attività, dal 16 al 26 giugno a Caprese Michelangelo, nella sala polivalente dell’Istituto Alberghiero e nel Museo Casa Natale di Michelangelo.

L’iniziativa, rivolta ai bambini di Caprese Michelangelo dai 6 ai 13 anni, indaga l’uso del corpo, per attivare nei giovanissimi partecipanti la capacità di capire il movimento sia sperimentando le possibilità del proprio corpo sia osservando il meraviglioso lavoro di Michelangelo e provando a riattraversarlo manualmente, attraverso la costruzione di statue di cartapesta.

La prima fase, “Il Corpo in movimento” a cura di Mattia Capoccetti, che avrà luogo dal 16 al 19 giugno dalle 15,30 alle 17, punterà a far sviluppare nei bambini una nuova consapevolezza del corpo umano, attraverso diverse attività motorie ed esercizi di orientamento e di coordinazione globale del corpo. Questo progetto prepara i bambini al laboratorio artistico “Statue di Carta” e li guida verso il concetto di corpo scultoreo. Il lavoro sui giochi che rendono i bambini statue viventi, infine, riporta la ricerca sulle opere di Michelangelo.

La seconda fase, “Statue di Carta" a cura di Stefano Macaione, avrà luogo dal 20 al 26 giugno dalle 15,30 alle 18,30 e mira alla realizzazione in cartapesta di una o più copie dei magnifici calchi di Michelangelo custoditi all’interno del Museo Casa Natale di Michelangelo. Il laboratorio “Statue di Carta" si propone di entrare maggiormente nel tessuto artistico-culturale di Caprese creando una relazione diretta con i calchi di Michelangelo: lo Schiavo Ribelle, lo Schiavo Morente, La Pietà Rondanini, lo Schiavo Barbuto, il Cristo Risorto e il David-Apollo, per approdare alla forza fortemente scultorea della cartapesta.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato denunciato per furto aggravato dopo che aveva rubato un chiavistello al mercatino dell'antiquariato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cultura

Cronaca