comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:11 METEO:SANSEPOLCRO12°  QuiNews.net
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
venerdì 22 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump se ne va, il mondo può tirare un sospiro di sollievo

Cronaca mercoledì 16 settembre 2020 ore 06:50

Pugni e schiaffi, ragazza denuncia il padre

Commessa 28enne si rivolge ai carabinieri per le violenze subite dal genitore. Malmenata perché frequenta persone che a lui "non piacciono"



SANSEPOLCRO — "Mi picchia":  questa la denuncia di una commessa 28enne nei confronti del padre. 

La ragazza è dovuta addirittura ricorrere più volte alle cure dei sanitari: maltrattata perché si 'ostinava' a frequentare persone che “non piacevano” al padre. Pugni, schiaffi al volto, spintoni, tanto che in un episodio l’uomo, afferrandola per il collo, l’avrebbe sbattuta contro il muro fino a romperle gli occhiali da vista.

A finire nei guai, per questi brutti episodi che si sono consumati tra le mura domestiche, è stato un operaio 61enne di Sansepolcro, di origini siciliane e con residenza a Città di Castello. Il "padre padrone" è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Il deferimento è scattato nei primi giorni del mese di settembre. La ragazza ha raccontato ai carabinieri della Compagnia di Sansepolcro che l’uomo diventava improvvisamente violento nei suoi confronti, inizialmente solo con sfuriate e aggressioni verbali. 

A fargli poi perdere la testa e scatenare la violenza sarebbero stati episodi 'normalissimi' nella vita della 28enne, ormai giovane adulta: frequentare coetanei che al genitore “non piacevano” e, soprattutto, continuare a voler tenere in piedi quella cerchia di amicizie nonostante le sue raccomandazioni.

L’episodio accaduto alla commessa biturgense rientra nei casi del cosiddetto codice rosso, che, attraverso un iter investigativo-giudiziario accelerato, tutela, tra le altre, le vittime dei maltrattamenti in famiglia che purtroppo non sono nuovi neppure nella nostra provincia.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità