Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:30 METEO:SANSEPOLCRO-1°4°  QuiNews.net
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
venerdì 27 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Fonte Nuova, ecco l'auto dei 5 giovani che sfreccia prima dello schianto

Attualità martedì 29 novembre 2022 ore 16:18

Rincari luce e gas, il Comune dà un bonus

Riguarda i nuclei familiari con un Isee non superiore ai 12mila euro. L'importo massimo del contributo è di 500 euro. Come fare domanda



SANSEPOLCRO — Le famiglie del territorio comunale di Sansepolcro possono fin da subito avviare le procedure di richiesta del contributo straordinario per il pagamento della TARI 2022.

Il “Bonus comunale utenze domestiche luce e gas" sarà destinato ai nuclei famigliari residenti esclusivamente nel Comune di Sansepolcro, di qualunque composizione, che abbiano un contratto di fornitura di energia elettrica e/o gas intestato a persone fisiche e un ISEE ordinario e in corso di validità non superiore a 12mila euro.

Il contributo si sostanzia nel rimborso dell’importo totale delle bollette di luce e gas emesse in data successiva all’1/10/2022, fino a un importo massimo di euro 500,00 a nucleo familiare.

Le domande, compilate unicamente sui moduli appositamente predisposti e scaricabili dal sito internet dell'Unione dei Comuni all’indirizzo web www.valtiberina.toscana.it o ritirabili presso l’ufficio sociale dell’Unione stessa, sottoscritte dall’interessato con allegata una copia del documento di identità, dovranno essere presentate con una delle seguenti modalità:

mediante lettera raccomandata A/R indirizzata a: Unione Montana dei Comuni della Valtiberina Toscana, Via San Giuseppe n. 32 – 52037 Sansepolcro (Arezzo) con indicazione sulla busta della dicitura “Domanda per contributo straordinario utenze domestiche anno 2022”;

inviata tramite PEC all’indirizzo di posta elettronica certificata: uc.valtiberina@pec.it in formato PDF;

inviata tramite mail all’indirizzo di posta elettronica: protocollo@valtiberina.toscana.it in formato PDF;

solo in casi eccezionali, se non si dispone di alcuna possibilità di collegamento digitale, la domanda potrà essere consegnata a mano presso l’Ufficio Protocollo dell'Unione dei Comuni, negli orari di apertura indicati sul sito internet dell’Ente. Il cittadino dovrà presentare la domanda con il modulo già stampato e compilato e con tutte le copie degli allegati ( Documento di identità e/o Permesso di soggiorno,ISEE in corso di validità e copia delle bollette quietanzate per le quali si richiede il contributo ), il personale si limiterà alla sola protocollazione del documento. Non sarà in ogni modo possibile integrare le domande incomplete, mancanti degli allegati come indicati nel modulo di domanda, non chiare o non leggibili.

È ammessa la deroga al valore massimo ISEE; in tal caso il cittadino dovrà richiedere un appuntamento con il Servizio Sociale, che attesterà, mediante una relazione da allegare alla domanda, l’insorgenza dello stato di bisogno. È altresì ammesso il pagamento delle bollette non quietanzate sempre su attestazione dell'Assistente sociale. L'erogazione avverrà seguendo l'ordine di presentazione delle domande e fino ad esaurimento dei fondi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La vittima aveva 50 anni, a stroncarla probabilmente un arresto cardiaco che sarebbe stato causato dal freddo. Allevava cani e viveva sola
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità