comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:35 METEO:SANSEPOLCRO-0°7°  QuiNews.net
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
martedì 19 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Bellanova: «Italia viva si asterrà in Senato. Serve riprendere il discorso sui temi, non mettere in discussione la maggioranza»

Attualità martedì 24 novembre 2020 ore 12:11

Soppressione guardia medica, allarme Anap

La preoccupazione per gli anziani, ma non solo. Gherardi:. "Ma avete idea di cosa significhi sentirsi male nei territori di montagna?"



SANSEPOLCRO — Mario Gherardi, dirigente Anap Confartigianato della Valtiberina, interviene sulla soppressione del servizio di Guardia Medica dopo le 24 e si unisce al coro di voci che chiedono al presidente della Regione Eugenio Giani di revocare la sua ordinanza o quanto meno di rettificare.

"Ho quasi 80 anni - racconta Gherardi - e abito a Sansepolcro. In questa situazione ho paura a pensare che potrei sentirmi male di notte, dopo le 24. Non essendoci la Guardia Medica, cosa si può fare? Non resta che chiamare il 118, ma il 118 cosa fa? Se stai male ti porta al Pronto Soccorso, ma non ci dicono sempre di evitare di andare al Pronto Soccorso per non ingolfarli?"

Gherardi giudica positiva la presa di posizione del sindaco di Sansepolcro, Mauro Cornioli, che a nome anche degli altri sindaci della Valtiberina ha scritto al presidente Giani chiedendo di revocare l'ordinanza 107 che prevede appunto la soppressione della Guardia Medica dalle 24 alle 8.

"Capisco che in tempi di Covid - continua Gherardi - si cerchi di recuperare qualche medico, ma la protesta dei sindaci è più che condivisibile e certamente quell'ordinanza deve essere revocata, oppure deve essere modificata in modo che durante la notte chi ha la sventura di sentirsi male ed abita in zone decentrate come lo sono le aree montane abbia almeno la possibilità di chiamare un medico. Se non la Guardia Medica, almeno il medico di base. Non si tratta soltanto di fare un servizio per gli anziani, che comunque dalle nostre parti sono molti, ma anche per i giovani. Ma hanno idea di cosa significhi - sottolinea - sentirsi male in zone montane, in comuni come Sestino, Caprese, Badia Tedalda? E di comuni come questi ce ne sono molti nella nostra Toscana".

Dunque all' appello dei sindaci si aggiunge anche quello di Anap Confartigianato.

"Devono rettificarla subito quell'ordinanza - conclude Gherardi - Noi capiamo che questo è un momento difficile, ma proprio per questo la soluzione di sopprimere la Guardia Medica nelle ore notturne non è una soluzione, ma rende ancora più difficile la vita dei cittadini, e mette a rischio la loro salute, specialmente se vivono in aree decentrate e montane, come ce ne sono molte nella nostra regione".



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità