comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:33 METEO:SANSEPOLCRO11°  QuiNews.net
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
venerdì 04 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, il punto del ministero della Salute sulla situazione epidemiologica in Italia - La diretta video

Attualità venerdì 20 novembre 2020 ore 11:27

Guardia medica notturna soppressa, allerta sindaci

I primi cittadini della Valtiberina hanno scritto una lettera al presidente della Regione Eugenio Giani lanciando un appello



SANSEPOLCRO — Una lettera formale e accorata, inviata al presidente della Regione Eugenio Giani dal sindaco Cornioli in rappresentanza di tutti i primi cittadini della Valtiberina Toscana.

E’ quella spedita questa mattina per chiedere al presidente di revocare o rettificare l’ordinanza regionale con la quale è stata soppressa la guardia medica notturna. I sindaci della Valtiberina si sono subito attivati, ben sapendo quanto sia importante questo servizio nel loro territorio.

Ecco il testo della lettera firmata da Mauro Cornioli:

“Egregio Presidente,

Le scrivo a nome di tutti i Sindaci dei Comuni della Valtiberina Toscana in qualità di Presidente dell'Articolazione Zonale dei Sindaci della Valtiberina Toscana. Ci vediamo costretti a scriverle per comunicare la nostra netta e forte contrarietà in merito a quanto previsto dall'ordinanza regionale numero 107, che di fatto sopprime le guardie mediche dalle 24 alle 8.

Come responsabili della salute dei cittadini, noi sindaci non possiamo avallare una scelta che va a penalizzare le comunità piccole e, peggio ancora, quelle di montagna. Laddove i mezzi del 118 arrivano con più difficoltà e impiegando il doppio del tempo, non possiamo lasciare il "vuoto" nell'assistenza sanitaria nelle ore notturne.

ll presidio della guardia medica è un "salva vita" e risulta quindi fondamentale per garantire il diritto ad essere presi in carico che i nostri cittadini hanno, alla pari di quelli che abitano in città o in centri meno periferici. Non siamo stati nemmeno interpellati sulla questione, che ci è quindi "caduta dall'alto" senza possibilità di dire la nostra opinione.

Ribadiamo quindi la nostra contrarietà a questo provvedimento, perché la salute non può sottostare a regole di orario. Le chiediamo quindi formalmente di tornare sulla decisione - revocando o rettificando la sua ordinanza n. 107 dell'11/11/2020 - per mantenere il fondamentale servizio di guardia medica nelle ore notturne”.



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS