comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:SANSEPOLCRO9°  QuiNews.net
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
martedì 01 dicembre 2020
corriere tv
La lezione di Burioni sull'immunità di gregge: «Vaccinarsi è un gesto di responsabilità civile, la libertà è un'altra cosa»

Politica sabato 27 giugno 2020 ore 12:00

Giunta Cornioli, sprint lavori pubblici e cultura

Bilancio di quanto fatto nell'ultimo anno e proiezione per i prossimi 12 mesi, prima della fine del mandato



SANSEPOLCRO — Ad un anno dal termine della legislatura, la Giunta e il sindaco Mauro Cornioli tracciano un breve bilancio dell’anno appena terminato e indicano gli interventi più rilevanti per i prossimi 12 mesi.

“Questi ultimi 12 mesi sono stati caratterizzati da eventi straordinari, iniziati con la riapertura parziale e poi definitiva del Puleto fino agli ultimi 4 mesi del Covid – ha introdotto CornioliIl lavoro del sindaco è particolare, verte su tanti punti, come diranno puntualmente gli assessori. Si passa dal potenziamento dei reparti dell’ospedale all’assegnazione dei lavori per il secondo ponte sul Tevere, dalla messa in sicurezza delle scuole al documento unanime sulla ripartenza, dalle crisi aziendali ai nuovi percorsi di impresa, dal piano integrato culturale a quello del traffico. Ne dico solo alcune ma l’elenco è lunghissimo. Fino ad arrivare agli ultimi 4 mesi, che tutti conosciamo: le mascherine, i pacchi spesa, l’aggiornamento quotidiano alla cittadinanza. E’ stato impegnativo e difficile come solo un amministratore pubblico può sapere. La stella polare, l’obiettivo da seguire, è il bene comune, quello che guida ogni sindaco. Ho accanto una squadra di assessori preparati e disponibili, che ringrazio e a cui lascio la parola”.

“La Cultura ha avuto un buono slancio in questo ultimo anno – dichiara l’assessore Gabriele Marconcini. Partiamo da uno dei più recenti risultati, cioè il Piano integrato culturale, il primo nella Regione Toscana. E’ stata conclusa la progettazione del “Grande museo” per l’estensione del Museo civico al piano nobile di Palazzo Pretorio, con un investimento previsto di 130-140 mila euro. Dal mese di maggio è attivo il Virtual tour del Museo Civico, che verrà potenziato; ricordo con soddisfazione la stagione teatrale per i ragazzi e il ritorno del Polittico di San Giovanni in Val d’Afra dopo il restauro; è inoltre partita l’esperienza del prestito a distanza in Biblioteca, dove sono state create anche delle aule studio. Infine, ultima ma solo in ordine di tempo, l’inaugurazione della mostra di Banksy che ci accompagnerà fino a gennaio”. 

In prospettiva, i prossimi 12 mesi vedranno una nuova mostra al Museo Civico, per valorizzare il patrimonio artistico locale; il recupero di alcuni eventi sui 500 anni dalla nascita della Diocesi, saltati a causa del Covid; un nuovo sito internet del Museo Civico, i lavori per la Casa degli Artisti; la realizzazione del Giardino della memoria; la sistemazione di Palazzo Alberti per creare spazi culturali per mostre, convegni ecc. Infine, avendo ultimato l’iter per candidare l'arte di saper fare il merletto come patrimonio Unesco, è in programma l’organizzazione di un grande evento dedicato proprio a questo.

Per quanto riguarda la Scuola: l’erogazione del “Pacchetto scuola”, le esperienze dei campi estivi, il progetto “Nido a distanza”, il progetto “Leggere forte”. “L’impegno più grande che abbiamo in questo momento, in vista dei prossimi mesi – dice Marconcini - è garantire la ripresa della scuola sulla base dei protocolli di sicurezza”.

Sui Beni Comuni, Marconcini punta l’attenzione sul forte controllo del territorio con fototrappole e ispettori ambientali, sottolineando come sia diminuito l’abbandono dei rifiuti mentre è aumentata in modo considerevole la raccolta differenziata, arrivata al 42%. E ancora: sono stati installati cassonetti dell’organico; continua il progetto “Differenziare per risparmiare”; ha preso il via la campagna per l’albo dei compostori (hanno aderito per ora in 300). Per i prossimi mesi, è in progetto l’efficientamento dell’isola ecologica e la riorganizzazione del servizio “porta a porta”. “Per l’acqua, invece, abbiamo portato avanti le azioni di tutela per le utenze deboli durante il Covid – conclude Marconcini - Ed è continua la nostra attenzione verso il tema della ripubblicizzazione del servizio idrico”.

In tema di Sanità, il Comune esercita funzioni di controllo e chiede alla Asl ciò che i cittadini necessitano, facendo un’attività di mediazione e di proposta. “Alcuni risultati importanti sono stati raggiunti – dice l’assessore Paola Vannini - Il nostro ospedale sta rimettendo a posto tutti i pezzi, penso per esempio alla nomina del direttore della Chirurgia Francesco Di Marzo; penso al Pronto Soccorso, che è tornato a funzionare a pieno ritmo. Ma non ci dobbiamo dimenticare la parte del Territorio: i pediatri, che adesso ci sono; l’ottimo funzionamento della Salute Mentale e del Consultorio; l’ingresso di nuovi medici alla Casa della Salute. Su questa scia, continueremo a lavorare perchè i bisogni dei cittadini trovino una risposta. A settembre riaprirà la Bottega della salute e stiamo portando avanti la richiesta di far partire la Terapia Intensiva nel nostro ospedale. Non sarà facile, non dipende da noi, ma quello che potremo fare lo faremo”.

Lo Sport è stato uno dei comparti che più ha risentito del Covid, ma oggi è anche il settore che ha una marcia in più, soprattutto per le attività all’aperto. “Come amministrazione, abbiamo deciso di mettere a disposizione delle associazioni e delle società sportive gli spazi verdi del nostro territorio, per dare loro l’opportunità di riprendere le attività. Un’iniziativa che è piaciuta molto e di cui siamo soddisfatti – spiega il consigliere con delega allo Sport, Lorenzo Moretti - Così come sta dando buoni risultati il progetto Parchi in movimento. Passata l’emergenza Covid sto incontrando tutte le realtà legate allo sport e mi fa piacere vedere che si stanno attrezzando nel pieno rispetto delle regole, con grande impegno”. Moretti ricorda che Sansepolcro ha ricevuto il riconoscimento di “Comune Europeo dello Sport 2021”, proprio per la sua vitalità e il suo attivismo. 

In materia di Tributi, l'ultimo anno di attività ha visto il consolidamento della lotta all'evasione che ha consentito di non aumentare le tariffe. “L’emergenza ha interrotto l'attività di accertamento e recupero che abbiamo deciso di continuare fino al mese di settembre – dice l’assessore Catia Del FuriaRiguardo ai tributi, le nuove tariffe saranno approvate entro il prossimo 31 luglio". Per quanto riguarda il Bilancio, “è stata positiva e lungimirante la decisione di approvare quello di previsione entro il 2019, perché questo ha consentito l'apertura d'esercizio 2020 non in modalità provvisoria. Abbiamo aperto, anticipandolo, un progetto di Bilancio 'ricognitivo' con l’intenzione di capitalizzare e canalizzare nel miglior modo possibile le risorse affinché siano più rispondenti ai bisogni emergenti”. La Del Furia sottolinea la chiusura con un saldo positivo – e per nulla scontato – del consuntivo 2019. 

Negli ultimi anni, Sansepolcro si è messo in evidenza per lo spazio dedicato alle Pari Opportunità. La fase di lockdown è avvenuta in concomitanza con le celebrazioni della Giornata internazionale della donna, che presentava un nutrito programma di attività. Ma le iniziative sono solo rimandate. “Nel breve, medio periodo, oltre a portare a compimento i programmi iniziati e prima dello scadere del mandato, predisporremo una 'memoria' condivisa e lasceremo alla città un aggiornato bilancio di genere” - conclude la Del Furia.

Un capitolo sostanzioso è quello dei Lavori Pubblici, presentato dal sindaco, essendo assente l'assessore Riccardo Marzi: “Nonostante un 2019 segnato dalle emergenze, dalle difficoltà burocratiche e dalle vicende legali abbiamo completato una serie innumerevole di interventi, alcuni attesi da decenni come l’arredo di Piazza Berta e l’acquedotto a Santa Fiora, la messa a norma di tutte le scuole. Da una parte, un numero incredibile di interventi di manutenzione ordinaria e, dall’altra, una serie di investimenti in Grandi Opere, programmati per il 2020 e 2021. Siamo l’Amministrazione che ha investito di più nell’edilizia scolastica e che ha ottenuto più finanziamenti da bandi: segno evidente che avere sempre progetti pronti nel cassetto per partecipare ai Bandi paga. Nei prossimi mesi partiranno due cantieri che segneranno la storia della Città: il nuovo Ponte sul Tevere e la ristrutturazione totale della Scuola media Buonarroti".

Ecco l’elenco dei lavori fatti nel 2019

-Installazione telecamere nel centro storico, che vanno ad aggiungersi al sistema di lettura targhe e videosorveglianza degli accessi alla Città;

-Rifacimento spogliatoi Stadio Buitoni;

-Inizio lavori di ampliamento della Scuola Collodi, rifacimento della annessa palestra e costruzione dell’auditorium pubblico;

-Inaugurazione nuovo arredo Piazza Torre di Berta

-Lavori di adeguamento impianti antincendio presso: Scuola Buonarroti, Scuola Centofiori;

-Rifacimento totale impianti termici scuole Centofiori e Melograno;

-Lavori di allacciamento all’acquedotto comunale delle utenze civili della Frazione di Santa Fiora, in collaborazione con Nuove Acque SpA

-Creazione rete idrica antincendio presso Zona Industriale Santa Fiora

-Ristrutturazione complessiva edificio ex scuola di Santa Fiora

-Ampliamento cimitero di Gricignano

-Piano asfalti per la sistemazione di strade nel capoluogo e nelle frazioni

Ecco l’elenco dei lavori previsti tra il 2020 e il 2021:

-Partenza del cantiere per il secondo ponte sul Tevere

-Ristrutturazione completa della Scuola Media Buonarroti

-Ristrutturazione e miglioramento energetico Scuola Il Melograno

-Progetto di rigenerazione urbana di Via Aggiunti e Palazzo Muglioni per la creazione della Via dei Musei

-Riqualificazione dell’Area Campaccio attraverso la sistemazione del parcheggio e della cinta muraria

-Messa in sicurezza della strada per Montecasale

-Messa in sicurezza di Via Nomi

-Ristrutturazione vecchi loculi presso il cimitero di Viale Osimo

- Passerella pedonale lungo il Tevere per i Cammini di Francesco

L’assessore Luca Galli ha fatto il punto su Urbanistica e Turismo. E’ stato infatti concluso, con un attento percorso partecipativo, l’iter delle varianti residenziali. I tecnici stanno ora lavorando al “Piano strutturale intercomunale”, che comprende Sansepolcro, Anghiari, Monterchi e Caprese, grazie anche ad un finanziamento arrivato dalla Regione.

È in corso la progettazione esecutiva per la pista ciclabile della vecchia ferrovia. In autunno, quindi, inizieranno i lavori. Altro progetto è la riqualificazione della stazione, finanziato all’80% dalla Regione. Lavori al via entro autunno. La voce legata al Turismo registra un trend in continua crescita con l’aumento dei visitatori, soprattutto italiani. A luglio è in programma la ripartenza delle visite guidate alla città, mentre è in corso la messa in sicurezza e la sistemazione delle aree di sosta nei sentieri. Sempre a luglio sarà online il nuovo sito di promozione turistica a gestione comunale e verrà installata una rinnovata segnaletica in Centro, quella che utilizza anche i QR Code. A settembre farà di nuovo tappa a Sansepolcro la Transitalia Marathon, la cosiddetta “Mille miglia delle moto”. Circa 400 motociclisti invaderanno la città.

Galli accenna poi al Piano del Traffico: “Durerà fino a settembre il periodo di sperimentazione del nuovo Piano, iniziato a febbraio. La sensazione è che per ora i risultati siano soddisfacenti, perchè è stato per esempio eliminato il traffico parassita in via Aggiunti. Con l’inizio della scuola, avremo la prova vera e valuteremo”.

La chiusura è stata affidata al sindaco Cornioli: “Oggi abbiamo bisogno di una nuova prospettiva di Città. Gli eventi recenti ci hanno messo dinanzi a noi stessi, costringendoci a riflessioni individuali e collettive. Il mondo interconnesso, dal quale dipende anche Sansepolcro, ci sottopone a sfide non più rinviabili. La salute, il lavoro e la socialità sono messe a dura prova ed è inevitabile un senso di smarrimento collettivo. Ma a Sansepolcro abbiamo un’identità di comunità che ha dimostrato di essere lucida, forte e coesa, capace di affrontare il presente confidando nella sua storia, nelle connessioni vere tra le persone, in un senso di solidarietà sociale sconosciuto altrove. Sento che questa forza può darci la visione di un futuro sereno. Dobbiamo iniziare subito a disegnare le nuove linee della comunità. Tutti uniti ce la faremo. Da parte nostra, la massima disponibilità al confronto”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS