comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:30 METEO:SANSEPOLCRO11°17°  QuiNews.net
Qui News valtiberina, Cronaca, Sport, Notizie Locali valtiberina
sabato 24 ottobre 2020
corriere tv
«L'Aria che Tira» non va in onda, l'annuncio di Myrta Merlino: «Sto bene, ho fatto il tampone»

Attualità venerdì 25 settembre 2020 ore 17:12

Oltre 800 metri di "tappeto dei ricordi"

Realizzato da 500 donne della Valtiberina, sarà esposto il 4 ottobre nel centro storico



SANSEPOLCRO — E' arrivata la conferma ufficiale per l’iniziativa dedicata al “Tappeto dei Ricordi”, che sarà esposto a Sansepolcro il giorno del Patrono d’Italia, domenica 4 ottobre. L’amministrazione comunale e “Una Valle di Donne” comunicano che l’opera sarà collocata lungo il corso e in via Matteotti dalle 10 alle 22.

Nelle ultime settimane l’amministrazione comunale ha seguito il complesso iter richiesto dalle norme vigenti in materia di sicurezza, mentre le donne continuavano a lavorare all'operaA questo punto, quindi, non solo il tappeto è stato abbellito ulteriormente ma sono state anche definite le tante misure che permetteranno di svolgere l’evento in piena sicurezza.

Il sindaco e l’amministrazione comunale non nascondono l'entusiasmo di essere riusciti a sostenere fattivamente questa iniziativa, che ha saputo coinvolgere circa 500 donne della Valtiberina. Le stesse hanno realizzato, ciascuna a suo modo e con la sua tecnica, un pezzo di tappeto. Grazie ad un’idea di Vania Raspini – infermiera della "Salute Mentale" di Sansepolcro che ha coordinato il progetto – oggi l’opera ha raggiunto gli 800 metri di lunghezza. Andrà quindi a ricongiungere i Rioni di Porta Romana e di Porta Fiorentina, attraversando tutto il corso e interpretando in maniera assolutamente originale quel senso di unità e di solidarietà che vorrebbe unire tutti i cittadini di Sansepolcro.

Il giorno in cui si celebra San Francesco, il centro storico di Sansepolcro potrà trasmettere un autentico messaggio di speranza, e cioè che l’esercizio della creatività, la pratica dell’arte e la voglia di partecipare, quando riescono a creare aggregazione, sono in grado di generare opere e azioni di straordinaria bellezza.

Approfittando dell’occasione, l’amministrazione comunale ringrazia “Una Valle di Donne” e tutte le persone che hanno contribuito alla realizzazione di questa preziosa opera.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Sport